AL RUMOR

 

Al mondo na roba la è vera

ogni arte che casca par tera

al fa an rumor diferente.

Se parlon de an poc de coton

opur de’n carton

o inveze se precipita in bas

an grant e pesante sass,

le nostre rece le fa prest

a capir cossa che è cadest

e al parchè de sti rumori.

Quando che pasa tanti motori

par la strada se sofre in te la testa

ma inveze se fa gran festa

quando la riva, portada dal vent,

la musica de qualche strument

o le campane che le sona, le sona

par ricordar a ogni persona

che la è viva e contenta

de ogni dì che se presenta .

Rumori, rumori, rumori,

regalo che cancela i malori

e che fa capir la vita presente

con suono ogni volta diferente.

Ma ghe n’è na roba pi importante

che la centra anca ela coi suoni:

l’è al vero silenzio, al star in tuti i cantoni

senza parlar, senza sonar, senza trambusto

in cima a na montagna co tanto gusto

o in medo an immenso deserto

o in te na vasta campagna all’aperto

e veder brillar le stele alte alte

e tut al tas, veramente tutto tace intorno a te