TELECONTROLLO E TELECOMANDO

Le apparecchiature che formano l’oggetto del presente settore sono ben note in quanto non sussistono servizi di una certa importanza, e gli acquedotti in primo piano, che non utilizzano il telecontrollo per automatizzare molte delle operazioni che prima si facevano manualmente. Si tratta di una funzione molto importante ma della quale non si tratta in questa sede preferendo soffermarsi a lungo su un aspetto molto più interessante e che consiste nella opportunità che la presenza delle apparecchiature di telecomando e telecontrollo consentano di operare una  profonda trasformazione nella costituzione dell’acquedotto al fine di entrare in una specie di simbiosi tra le due strutture acquedotto ed apparecchiatura ed in pratica subendo una vera e propria rivoluzione come sarà spiegato nei seguenti sottocapitoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *