I SERBATOI

IL MAXI SERBATOIO PER L’ISOLA D’ELBA

tracciato galleria serbatoio Elba

Per la risoluzione dei problemi idropotabili dell’Isola d’Elba si prevede la costruzione din un serbatoio totalmente sotterraneo della capacità di 2 000 000 mc atti ad immagazzinare d’inverno i volumi d’acqua necessari per far fronte alle punte di consumo estive

 

 

 

IL SERBATOIO DI COMO

Un notevole esempio di razionalizzazione dei sistemi acquedottistici è stato realizzato nella città si Como dove i serbatoi e gli impianti di potabilizzazione sono stati cotruiti in caverna liberndo la città da odori e rumori trasmessi da tali impianti

 

 

 

I SERBATOI PENSILI: MONUMENTI ALL’INUTILITA?

E’ dimostrato che i serbatoi pensili, fissando la linea piezometrica di rete ad un valore pressocche costante, impediscono l’eserciozio delle reti a pressione regolata che costituisce un vantaggio notevole sia per la diminuzione delle perdite occulte e sia per il riparmio energetico dei sistemi basati sul sollevamento meccanico dell’acqua

 

 

 

 

 

I SERBATOI PENSILI : LA ROVINA DEL PAESAGGIO

Una struttura come il serbatoio pensile  rovina il paesaggio e i panorami delle nostre città

 

 

 

 

 

UN SERBATOIO PARTICOLARE PER VENEZIA LA CITTA’ PARTICOLARE PER ECCELLENZA

Un serbatoio sottomarino in grado di costituire al tempo stesso una lunga condotta di adduzione ed un capace invaso d’acqua potabile. E’ questa l’offerta presentata al Comune per l’esecuzione delle nuove opore di adduzione e compensazione dell’acquedotto di Venezia, offerta che avrebbe vinto l’appalto qualora non fossero intervenute delle  cisrcostanze in  bse alle quali il lavoro non è stato mai afficato nè eseguito

 

 

IL SERBATOIO IDROPNEUMATICO

Un serbatoio sia pensile che  a terra il quale, essendo costituito da una doppia camera per acqua ed aria  compressa, può sostituire i serbatoi pensili potendo funzionare  pressione variabile e quindi  consentire la regolazione ottimale della rete essendo alimentata a pressione variabile regolata in funzione del fabbisogno e delle disponibilità d’acqua dalle fonti

 

 

 

LE EMERGENZE ED I SERBATOI SOTTERRANEI

La risoluzione del problema idrico dei territori nei quali scarseggia la disponibilità di fonti perenni non può essere affidato esclusivamente ai laghi artificiali ma è necessario sfruttare il sottosuolo per ricavarvi servizi come quelli idrici che in superficie occupano enormi spazi e provocano danni all’ambiente. Si propone la realizzazione dim grandi serbatoi tramite gallerie a sezione  circolare scavate in roccia ed aventi un tracciato con un andamento planimetrico scelto in funzioni delle disponibilita di acqua e dell’ubicazione della utenza da rifornire.

 

 

IL SERBATOIO ADDUTTORE

La ricerca di questo articolo è rivolta verso la possibilità di affidare alle condotte adduttrici dei grandi acquedotti una seconda possibilità e cioè quella di aumentarne il diametro e curare particolarmente l’andamento altimetrico onde potervi accumulare grandi volumi d’acqua e costituire quindi un vero e proprio serbatoio di accumulo

 

 

L‘ACCUMULO ENERGETICO DEGLI ACQUEDOTTI

 

Viene esaminata la possibilità di dotare gli acquedotti di un sistema particolare  di serbatoi i quali, grazie alla presenza di grandi volumi di aria compressa, riescono ad accumulare l’energia elettrica nei periodi di sovrabbondante produzione